Una ricetta da brividi per Halloween: Crostata alla Zucca

Ci siamooo…. E’ arrivato finalmente Halloween streghette e vampiri…

E dopo due ricette da brividi per la cena di stasera concludiamo il nostro menù con qualcosa di dolce e buonissimo!Così quando suoneranno i bambini del vicinato alla ricerca dei dolcetti ci sarà qualcosina di goloso per loro…

E poi… quanto bellina è la nostra crostata di zucca con la ragnatela disegnata?? 🙂

Vista la struttura ed il gusto della nostra crostata vi consiglio un buon abbinamento con il nostro ottimo Prosecco Brut Bio La Costa. Vedrete che bell’effetto faranno le bollicine ed il perlage sul vostro palato mentre lo accompagnerete alla prima (…e seconda) fettina. Farete il verso del Ghiottone come in Frankenstein Junior, ma occhio allo scantinato stanotte…

♣♣♣

CROSTATA ALLA ZUCCA accompagnata al Prosecco Brut Bio La Costa

.

Ingredienti per la pasta frolla

  • 250 gr di burro a temperatura ambiente
  • 500 gr di farina
  • 4 tuorli d’uovo
  • 200 gr di zucchero a velo
  • aroma alla vaniglia
  • un pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno

  • 800 gr di polpa di zucca pulita
  • 70 gr di zucchero di canna
  • 1 uovo intero grande
  • 180 ml panna fresca
  • 1 bicchierino di marsala all’uovo
  • cannella in polvere qb
  • noce moscata qb
  • zenzero candito qb

≈≈≈

Preparazione

   Iniziamo preparando la base di pasta frolla. Inserite in un mixer la farina e lo zucchero mescolandole per alcuni secondi a bassa velocità. Aggiungere una fialetta di aroma alla vaniglia, il sale ed i tuorli all’impasto, uno alla volta, sempre mescolando a bassa velocità. Tagliate il burro ammorbidito a temperatura ambiente ed incorporatelo all’impasto nel mixer. Azionale a media velocità fino ad ottenere un impasto della giusta consistenza per essere lavorato.

   Togliete la pasta dal mixer e lavoratela su di un piano di legno per alcuni minuti così da rendere l’impasto omogeneo. Avvolgete la pasta in pellicola da cucina e lasciatela riposare per una mezzora in frigo.

   Occupiamoci ora del ripieno. Tagliate la zucca a dadini ed avvolgetela in carta stagnola. Ponetela in forno pre-riscaldato a 200° C per circa 45 minuti, finchè la polpa non sarà ammorbidita. Trascorso il tempo necessario trasferite la zucca cotta in una terrina e schiacciatela per bene con i rebbi della forchetta, unite lo zucchero di canna, l’uovo sbattuto leggermente e poi la panna. Unite infine gli aromi secondo il vostro gusto personale: cannella, noce moscata, il marsala ed un po’ di zenzero candito tagliato a cubetti fini.

   Mescolate con cura e trasferite la crema ottenuta in un pentolino. Fatela addensare a fuoco dolce per circa 8-10 minuti, mescolando frequentemente per evitare che attacchi sul fondo.

   Togliete la pasta frolla dal frigorifero, trasferitela sulla spianatoia infarinata e stendetela con l’aiuto di un mattarello, fino ad ottenere uno strato dello spessore di circa 5 mm. Stendete la pasta all’interno di uno stampo del diametro di 26 cm avendo cura di bucherellare il fondo e di tenere da parte la pasta in eccesso. Versare il ripieno alla zucca all’interno della crostata e livellare con il dorso di un cucchiaio bagnato con poca acqua fredda.

   Con la pasta eccedente ricavate infine delle striscioline ed utilizzatele per disegnare una “paurosa” ragnatela come decorazione. se avanzasse ancora un po’ di pasta ricavate un simpatico ragnetto con due palline e sei zampette sempre ricavate dalla pasta.

Arrivederci a stasera per la notte più paurosa dell’anno!

🙂

Rodolfo Moro
Cantina “La Costa”
Villa Enrico
Fara Vicentino (VI)
Annunci

Una ricetta: Linguìne ubriache di Masot Riserva

Linguine ubriache di Masot Riserva

Gentile pubblico dal palato stanco ed annoiato, che accompagnamento stravagante oggi…

Il nome, molto particolare, potrebbe richiamare una ricetta eccentrica, quasi bizzarra.

E invece vi stupiremo!

Vi insegneremo come preparare una salsa per accompagnare la pasta, meglio se di formato lungo, molto semplice e veloce. La preparazione di oggi è dedicata a chi ama i gusti un po’ più forti, passionali ed intensi, che sanno sedurre e stupire.

 Via con una spesa velocissima e pronti ai fornelli.

Linguine ubriache al Masot Riserva

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr. di linguine o altra pasta di formato lungo (spaghetti, bavette…);
  • 30 gr. di burro;
  • un porro da Coltivazione Biologica;
  • 200 ml di Masot Riserva (2006), circa un bicchiere;
  • un cucchiaino di zucchero;
  • 50 gr. di Pecorino Romano;
  • una spolverata di noce moscata
  • una spolverata di pepe nero
  • sale q.b.

≈≈≈

Preparazione:

Pulite e mondate il porro, togliendo le foglie esterne e le parti più dure del gambo. Affettatelo molto sottilmente e tenetene da parte qualche rondella per la decorazione. Il resto ponetelo in un tegame con il burro e fate appassire a fuoco dolce.

Quando il porro sarà bello morbido e dorato, aggiungete il cucchiaino di zucchero, una  grattatina di noce moscata ed il bicchiere di Masot Riserva lasciando restringere per alcuni minuti. Quando la salsa sarà pronta e non troppo asciutta, frullate il tutto con un mixer ad immersione fino ad ottenere un composto omogeneo, salate e pepate a vostro piacere.

A parte bollite gli spaghetti in abbondante acqua salata. Quando saranno al dente scolateli tenendo da parte un po’ d’acqua di cottura e uniteli alla salsa di Masot Riserva e porri. Se la pasta risultasse un po’ asciutta dal condimento, aggiungete uno o due cucchiai dell’acqua di cottura e servite.

Come impiattarlo:

Servite su un bel piatto da portata al centro della tavola, spolverando con Pecorino Romano e decorando a piacere con qualche rondella di porro leggermente scottato in acqua bollente.

.

Il Masot Riserva (2006), vino di carattere e molto strutturato, ben si abbina a questa preparazione, sia come ingrediente che come accompagnamento. Robusto e vigoroso ben si adatterà ai sapori intensi del porro e del pecorino romano portando in tavola tutto il gusto travolgente della cucina italiana.

Lo staff
Cantina “La Costa”
Villa Enrico
Fara Vicentino (VI)

CANTINA LA COSTA

...ti aspettiamo per una visita a Villa Enrico!

Punto Vendita e Degustazione:
Via Bordalucchi, 3 - Fara Vicentino (VI)
Tel. 0445-397080 (c/o Casa Enrico)
Fax. 0445-398266
P. IVA 03107780243

www.cantinalacosta.com

CERTIFICAZIONE BIOLOGICA

Ente Certificatore: BIOS_S.r.l. - MAROSTICA (Vicenza)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: