Un primo (morbido) per Natale: Gnocchetti di patate con crema di Asiago DOP

La Costa - Gnocchetti con crema di Asiago DOPSabato mattina in Cantina La Costa, fuori piove e fa un po’ freschino… Il tempo ideale per provare una ricetta per Natale che vi scalderà il cuore.

Quello che vi proponiamo oggi è un piatto semplice, ma che vi porterà ai gusti della vostra infanzia: il dolce delle patate, il morbido dei gnocchetti uniti al saporito di un buon Asiago d’allevo DOP, una spruzzatina leggera di erba cipollina…

Riconoscerete il profumo di questo piatto ad occhi chiusi! Strepitoso…

Vi accompagniamo nella preparazione anche con una ricetta per i gnocchetti, è un bel momento trovarsi tutti intorno ad una tavola infarinata chiacchierando mentre si preparano. Se siete di fretta potete naturalmente acquistarli già pronti…

♣♣♣

GNOCCHETTI DI PATATE CON
CREMA DI ASIAGO DOP

accompagnati al Masot (2007) La Costa

 

Preparazione: facile
Ricetta per: 4 persone
Cottura: 25 minuti
Preparazione: 45 minuti
Costo: basso

Ingredienti:

per gli gnocchetti di patate:

  • 1 kg di patate;
  • 300 gr di farina;
  • 1 uovo;
  • un pizzico di sale.

per la crema di Asiago DOP:

  • 150 gr di Asiago d’allevo DOP;
  • 500 gr di latte;
  • 30 gr di farina;
  • 30 gr di burro.

per decorare:

  • erba cipollina a filini.

≈≈≈

Preparazione:

   Iniziamo con le patate. Lavate per bene e mettete a cuocere le patate, con la buccia, in una pentola d’acqua salata. Quando saranno ben lessate (circa 25 minuti), scolatele e sbucciatele ancora calde. Con l’aiuto di uno schiacciapatate riducetele in poltiglia su una spianatoia di legno, allargatele un attimo ed apritele a fontana come se fosse la comune farina. Lasciate intiepidire un attimo e poi aggiungete la farina setacciata, l’uovo sbattuto leggermente ed un pizzico di sale.

   Impastiamo il tutto. Con le mani iniziate ad amalgamare il tutto partendo dall’esterno verso il centro. Se necessario aggiungete un po’ di farina per aiutarvi nella lavorazione, ne dovrà risultare un impasto omogeneo di buona consistenza. Mi raccomando, lavorate l’impasto abbastanza velocemente altrimenti le patate si ammorbidiranno troppo. Lasciate riposare sulla spianatoia a temperatura ambiente per una decina di minuti.

   Prepariamo gli gnocchi. Dividete l’impasto in tanti filoni e tagliate a tocchetti di 2-3 cm. Iniziate a preparare gli gnocchetti con l’aiuto di un rigagnocchi o, se non l’avete in casa, con i rebbi della forchetta o il retro di una grattugia da formaggio. Riponeteli sulla spianatoia infarinata in attesa della cottura.

   Ed ora la crema di Asiago DOP. Prendete l’Asiago e togliete la crosta, grattugiatelo e mettetelo a macerare nel latte per una ventina di minuti. Trascorso il periodo trasferite il tutto in un pentolino e portate dolcemente al bollore. Nel frattempo prendete un pentolino, sciogliete il burro ed incorporate poco alla volta la farina setacciata. Utilizzate una frusta per questa operazione, mescolando per bene in maniera che non si formino grumi. Quando la farina sarà ben assorbita ed il latte raggiungerà il bollore unite il tutto, sempre utilizzando la frusta, per miscelare gli ingredienti. Appena la salsa raggiungerà nuovamente il bollore e si addenserà togliete dal fuoco e se necessario aggiustate di sale.

   Infine cuciniamo e serviamo. Mettete a bollire una pentola di acqua salata, e fate cuocere gli gnocchi, scolandoli appena riaffiorano in superficie. Saltate gli gnocchetti con la crema di Asiago DOP per un minuto in padella e serviteli in piatti caldi, spolverizzandoli con poca erba cipollina tritata.

Abbinamento:

 Gli gnocchetti di patate con crema di Asiago DOP riscaldano il cuore… E’ un piatto buonissimo che merita un vino elegante come compagno di tavola. Ci permettiamo di consigliarvi il Masot (2007) La Costa: la snellezza e la morbidezza di uno dei Merlot migliori d’Italia ben accompagneranno la crema di Asiago DOP, coccolando dolcemente il dolce degli gnocchi di patate.

Scarica e conserva la ricetta,
o regalala ad un’amica o un amico:
La Costa – Gnocchetti di patate
con crema di Asiago DOP

:-)

Rodolfo Moro
Cantina “La Costa”
Villa Enrico
Fara Vicentino (VI)

 

Una ricetta: Gnocchi ai 4 formaggi Vicentini accompagnati dal Masot

Gnocchi ai quattro formaggi vicentini

…tutte le specie di grani che vi si raccolgono non bastano a mantenere la popolazione.Io non mancherò quindi di suggerire a’ miei connazionali la introduzione della pianta che chiamasi patata, che i francesi chiamano Pomme de terre e i tedeschi Herdaflel…

di Abate Agostino Dal Pozzo Rotzo (VI)
Memorie Istoriche dei Sette Comuni Vicentini, 1820

Questo documento porta con se la traccia dei primi inserimenti delle coltivazioni delle patate nell’Altipiano di Asiago, dovute alle carestie, che si verificarono agli inizi dell’800. In queste zone di montagna i nostri “nonni” trovarono le condizioni ideali per la coltivazione: terreni sciolti e permeabili e clima estivo fresco e asciutto. Iniziò dunque una specializzazione che dura ormai da due secoli e che porta con se una lunga tradizione enogastronomica fatta di piatti semplici, talvolta poveri, ma ricchissimi di gusto e golosissimi.

Oggi proponiamo una ricetta classica della cucina Italiana, ma preparata tutta con ingredienti a Km. Zero di origine Vicentina…

Per tutti voi un piatto buonissimo, ideale con le temperature fresche di questi giorni, meglio se con un buon vino accanto e con una buona compagnia…

 Gnocchi ai 4 formaggi (Vicentini) accompagnati dal Masot

Ingredienti per gli gnocchi:

  • 300 g. di farina bianca;
  • 1 kg. di patate di montagna (Rotzo, Posina o Altipiano di Asiago)
  • un uovo;
  • sale q.b.

Ingredienti per la Salsa ai quattro formaggi Vicentini:

  • 200 ml. latte intero;
  • 50 ml. panna fresca;
  • 80 g. formaggio Grana Padano;
  • 80 g. formaggio Stravecchio di malga;
  • 80 g. formaggio Asiago;
  • 80 g. formaggio Morlacco;
  • sale q.b.
  • pepe bianco q.b.

…in alternativa si possono sostituire uno o più formaggi con il Pennarone, il Gran Pennar (a pasta dura), la Crescenza (a pasta molle), il Bastardo del Grappa, la caciotta, il provolone… Tutti formaggi prodotti, stagionati e certificati nella provincia di Vicenza.

≈≈≈

Preparazione degli gnocchi:

Preparate le patate: lavatene bene la buccia, per togliere ogni residuo di terra, ponetele in una pentola d’acqua salata, mi raccomando senza sbucciarle, e fate bollire. Fatele lessare per bene. Quando saranno pronte, toglietele dall’acqua e, ancora calde, sbucciatele, schiacciatele e mettetele su un piano di lavoro ben infarinato. La cottura si controlla infilando uno stuzzicadente da spiedini nelle patate, quando la polpa sarà bella morbida si possono togliere.

Aggiungete un pizzico di sale, la farina e impastate il tutto fino ad ottenere un composto compatto ma allo stesso tempo soffice. A questo punto aggiungete un uovo e continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto senza grumi e compatto.

Dividete l’impasto in più parti, formando i tipici filoncini lunghi. Tagliateli a tranci di 2-3 cm e con una forchetta date la forma ad ogni singolo gnocco: schiacciateli leggermente sui rebbi con il pollice per formare gli incavi e le forme tradizionali.

Lasciateli riposare 15 minuti e, nel mentre, mettete a bollire una pentola grande di acqua salata e a parte preparate la Salsa ai 4 formaggi Vicentini.

Preparazione della Salsa ai 4 formaggi Vicentini:

Ponete in un pentolino a fuoco dolce, avendo cura se possibile di mettere un retino spargi-fiamma, il latte e la panna. Scegliete i quattro formaggi vicentini che più vi ispirano e tagliateli a pezzettini. Partendo dal formaggio con la pasta più dura uniteli alla casseruola avendo cura di scioglierli lentamente. Una volta sciolti tutti e quattro i formaggi sistemate di sale e di pepe bianco.

Nel mentre la pentola d’acqua salata per cucinare gli gnocchi sarà giunta ad ebollizione. Tuffate gli gnocchi attendendo pochi minuti che tornino a galla. Scolateli con la schiumaiola, conditeli con la salsa e serviteli immediatamente ancora belli caldi.

Non servirebbe, ma gli affezionati possono dare un’ulteriore spolverata di Grana Padano grattuggiato per rendere tutto ancor più goloso e succulento.

.

Il Masot (2007) di Cantina La Costa ben si adatta a questa preparazione. Le patate, ricche di amidi e di zuccheri unite ad una salsa a base di formaggi anch’essa delicata e molto cremosa, richiedono un vino che sia morbidamente tanninico e che presenti una struttura elegante e signorile. Il nostro merlot Rosso Breganze D.O.C. ben accompagnerà gli gnocchi, regalandovi inoltre la soddisfazione di una tavola preparata tutta con prodotti e profumi della nostra terra.

Rodolfo Moro
Cantina “La Costa”
Villa Enrico
Fara Vicentino (VI)

CANTINA LA COSTA

...ti aspettiamo per una visita a Villa Enrico!

Punto Vendita e Degustazione:
Via Bordalucchi, 3 - Fara Vicentino (VI)
Tel. 0445-397080 (c/o Casa Enrico)
Fax. 0445-398266
P. IVA 03107780243

www.cantinalacosta.com

CERTIFICAZIONE BIOLOGICA

Ente Certificatore: BIOS_S.r.l. - MAROSTICA (Vicenza)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: