Un primo (morbido) per Natale: Gnocchetti di patate con crema di Asiago DOP

La Costa - Gnocchetti con crema di Asiago DOPSabato mattina in Cantina La Costa, fuori piove e fa un po’ freschino… Il tempo ideale per provare una ricetta per Natale che vi scalderà il cuore.

Quello che vi proponiamo oggi è un piatto semplice, ma che vi porterà ai gusti della vostra infanzia: il dolce delle patate, il morbido dei gnocchetti uniti al saporito di un buon Asiago d’allevo DOP, una spruzzatina leggera di erba cipollina…

Riconoscerete il profumo di questo piatto ad occhi chiusi! Strepitoso…

Vi accompagniamo nella preparazione anche con una ricetta per i gnocchetti, è un bel momento trovarsi tutti intorno ad una tavola infarinata chiacchierando mentre si preparano. Se siete di fretta potete naturalmente acquistarli già pronti…

♣♣♣

GNOCCHETTI DI PATATE CON
CREMA DI ASIAGO DOP

accompagnati al Masot (2007) La Costa

 

Preparazione: facile
Ricetta per: 4 persone
Cottura: 25 minuti
Preparazione: 45 minuti
Costo: basso

Ingredienti:

per gli gnocchetti di patate:

  • 1 kg di patate;
  • 300 gr di farina;
  • 1 uovo;
  • un pizzico di sale.

per la crema di Asiago DOP:

  • 150 gr di Asiago d’allevo DOP;
  • 500 gr di latte;
  • 30 gr di farina;
  • 30 gr di burro.

per decorare:

  • erba cipollina a filini.

≈≈≈

Preparazione:

   Iniziamo con le patate. Lavate per bene e mettete a cuocere le patate, con la buccia, in una pentola d’acqua salata. Quando saranno ben lessate (circa 25 minuti), scolatele e sbucciatele ancora calde. Con l’aiuto di uno schiacciapatate riducetele in poltiglia su una spianatoia di legno, allargatele un attimo ed apritele a fontana come se fosse la comune farina. Lasciate intiepidire un attimo e poi aggiungete la farina setacciata, l’uovo sbattuto leggermente ed un pizzico di sale.

   Impastiamo il tutto. Con le mani iniziate ad amalgamare il tutto partendo dall’esterno verso il centro. Se necessario aggiungete un po’ di farina per aiutarvi nella lavorazione, ne dovrà risultare un impasto omogeneo di buona consistenza. Mi raccomando, lavorate l’impasto abbastanza velocemente altrimenti le patate si ammorbidiranno troppo. Lasciate riposare sulla spianatoia a temperatura ambiente per una decina di minuti.

   Prepariamo gli gnocchi. Dividete l’impasto in tanti filoni e tagliate a tocchetti di 2-3 cm. Iniziate a preparare gli gnocchetti con l’aiuto di un rigagnocchi o, se non l’avete in casa, con i rebbi della forchetta o il retro di una grattugia da formaggio. Riponeteli sulla spianatoia infarinata in attesa della cottura.

   Ed ora la crema di Asiago DOP. Prendete l’Asiago e togliete la crosta, grattugiatelo e mettetelo a macerare nel latte per una ventina di minuti. Trascorso il periodo trasferite il tutto in un pentolino e portate dolcemente al bollore. Nel frattempo prendete un pentolino, sciogliete il burro ed incorporate poco alla volta la farina setacciata. Utilizzate una frusta per questa operazione, mescolando per bene in maniera che non si formino grumi. Quando la farina sarà ben assorbita ed il latte raggiungerà il bollore unite il tutto, sempre utilizzando la frusta, per miscelare gli ingredienti. Appena la salsa raggiungerà nuovamente il bollore e si addenserà togliete dal fuoco e se necessario aggiustate di sale.

   Infine cuciniamo e serviamo. Mettete a bollire una pentola di acqua salata, e fate cuocere gli gnocchi, scolandoli appena riaffiorano in superficie. Saltate gli gnocchetti con la crema di Asiago DOP per un minuto in padella e serviteli in piatti caldi, spolverizzandoli con poca erba cipollina tritata.

Abbinamento:

 Gli gnocchetti di patate con crema di Asiago DOP riscaldano il cuore… E’ un piatto buonissimo che merita un vino elegante come compagno di tavola. Ci permettiamo di consigliarvi il Masot (2007) La Costa: la snellezza e la morbidezza di uno dei Merlot migliori d’Italia ben accompagneranno la crema di Asiago DOP, coccolando dolcemente il dolce degli gnocchi di patate.

Scarica e conserva la ricetta,
o regalala ad un’amica o un amico:
La Costa – Gnocchetti di patate
con crema di Asiago DOP

:-)

Rodolfo Moro
Cantina “La Costa”
Villa Enrico
Fara Vicentino (VI)

 

Un antipasto (Finger Food) per Natale: Cestini di benvenuto

La Costa - Cestino di benvenuto ai salumi e formaggiVi sono piaciute le ricette per gli antipasti dei giorni scorsi?

Concludiamo oggi la piccola rassegna degli antipasti per le festività di Natale con una preparazione Finger Food. Il Finger Food comprende tutto il cibo che solitamente si mangia con le mani o con un limitatissimo uso di postate e, nelle sue varie forme, ben si abbina alle occasioni formali, ma soprattutto alle occasioni informali come pranzi e cene di famiglia o con gli amici…

Quella di oggi è una preparazione semplicissima e di grande effetto. Noi la proponiamo in versione “vicentina”, con prodotti locali del nostro territorio, ma lasciamo naturalmente spazio alla vostra fantasia. Un’unica particolarità: un golosissimo Salame ai fichi secchi e pistacchi ad arricchire il tutto…

♣♣♣

CESTINI DI BENVENUTO

accompagnati al Prosecco Brut Bio La Costa

Preparazione: facile
Ricetta per: 6 persone
Tempo: 30 minuti
Costo: medio

Ingredienti:

per il salame ai fichi secchi e pistacchi:

  • 150 gr di fichi secchi;
  • 300 gr di gherigli di noci;
  • 150 gr di mandorle sgusciate;
  • 150 gr di pistacchi
    (meravigliosi quelli di Bronte)
  • 10 gr di semi di anice;
  • 10 gr di cacao amaro in polvere;
  • 30 gr di miele;
  • zucchero a velo.

per il cestino:

  • grissini al kamut, olive…
    (quelli che più vi piacciono);
  • alcune fettine di Speck di Asiago DOP;
  • alcune fettine di Sopressa di Valli del Pasubio DOP;
  • triangolini di Formaggio Asiago DOP;
  • alcune fettine di prosciutto cotto;
  • insalata valeriana.

≈≈≈

Preparazione:

   Iniziamo dal salame ai fichi secchi. Tostate leggermente le noci e le mandorle in forno in maniera che sprigionino tutto il loro profumo. Passate i fichi secchi pian piano al tritacarne o al mixer per ridurli in pasta e successivamente passateli in una terrina. Aggiungete le noci e le mandorle tritate grossolanamente, i pistacchi interi, i semi di anice e iniziate ad impastare con le mani. A parte mescolate il miele con il cacao amaro ed aggiungetelo all’impasto. Amalgamate per bene il tutto finchè non risulterà un impasto omogeneo. Con l’aiuto di un foglio di carta forno date all’impasto la forma rotonda di un salame, spolverando con poco zucchero a velo per decorarlo con la tipica muffa nobile dei salumi.

   Adesso impiattiamo. Con i grissini creiamo un cestino alternando i lati di posa degli stessi come in fotografia, ne serviranno circa dieci per ogni cestino. Creiamo un letto di valeriana sul fondo di ogni cestino e iniziamo a comporre i piatti: due o tre scaglie di formaggio Asiago DOP al primo angolo, una fetta di sopressa DOP al secondo, un nido di speck DOP Asiago al terzo ed infine un nido di prosciutto cotto nell’ultimo. Sistemate gli ingredienti in maniera colorata ed ariosa così da riempire per bene il cestino. Aggiungete infine al centro una o più fettine del salame ai fichi secchi e pistacchi che completerà la composizione..

Abbinamento:

   Terminiamo la carrellata degli aperitivi con un vino italiano che si abbina in maniera eccellente: il Prosecco Bio La Costa.
In un piatto composto da una pluralità di ingredienti, che passano dal dolce del formaggio al saporito dello Speck di Asiago, serve un’etichetta che li possa accompagnare tutti. Niente di meglio dunque di uno spumante Brut per accordare i vari gusti e portare un tocco di bollicine sulla vostra tavola.

Scarica e conserva la ricetta,
o regalala ad un’amica o un amico:
La Costa – Cestini di benvenuto

:-)

Rodolfo Moro
Cantina “La Costa”
Villa Enrico
Fara Vicentino (VI)

CANTINA LA COSTA

...ti aspettiamo per una visita a Villa Enrico!

Punto Vendita e Degustazione:
Via Bordalucchi, 3 - Fara Vicentino (VI)
Tel. 0445-397080 (c/o Casa Enrico)
Fax. 0445-398266
P. IVA 03107780243

www.cantinalacosta.com

CERTIFICAZIONE BIOLOGICA

Ente Certificatore: BIOS_S.r.l. - MAROSTICA (Vicenza)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: