Una ricetta: Linguìne ubriache di Masot Riserva

Linguine ubriache di Masot Riserva

Gentile pubblico dal palato stanco ed annoiato, che accompagnamento stravagante oggi…

Il nome, molto particolare, potrebbe richiamare una ricetta eccentrica, quasi bizzarra.

E invece vi stupiremo!

Vi insegneremo come preparare una salsa per accompagnare la pasta, meglio se di formato lungo, molto semplice e veloce. La preparazione di oggi è dedicata a chi ama i gusti un po’ più forti, passionali ed intensi, che sanno sedurre e stupire.

 Via con una spesa velocissima e pronti ai fornelli.

Linguine ubriache al Masot Riserva

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr. di linguine o altra pasta di formato lungo (spaghetti, bavette…);
  • 30 gr. di burro;
  • un porro da Coltivazione Biologica;
  • 200 ml di Masot Riserva (2006), circa un bicchiere;
  • un cucchiaino di zucchero;
  • 50 gr. di Pecorino Romano;
  • una spolverata di noce moscata
  • una spolverata di pepe nero
  • sale q.b.

≈≈≈

Preparazione:

Pulite e mondate il porro, togliendo le foglie esterne e le parti più dure del gambo. Affettatelo molto sottilmente e tenetene da parte qualche rondella per la decorazione. Il resto ponetelo in un tegame con il burro e fate appassire a fuoco dolce.

Quando il porro sarà bello morbido e dorato, aggiungete il cucchiaino di zucchero, una  grattatina di noce moscata ed il bicchiere di Masot Riserva lasciando restringere per alcuni minuti. Quando la salsa sarà pronta e non troppo asciutta, frullate il tutto con un mixer ad immersione fino ad ottenere un composto omogeneo, salate e pepate a vostro piacere.

A parte bollite gli spaghetti in abbondante acqua salata. Quando saranno al dente scolateli tenendo da parte un po’ d’acqua di cottura e uniteli alla salsa di Masot Riserva e porri. Se la pasta risultasse un po’ asciutta dal condimento, aggiungete uno o due cucchiai dell’acqua di cottura e servite.

Come impiattarlo:

Servite su un bel piatto da portata al centro della tavola, spolverando con Pecorino Romano e decorando a piacere con qualche rondella di porro leggermente scottato in acqua bollente.

.

Il Masot Riserva (2006), vino di carattere e molto strutturato, ben si abbina a questa preparazione, sia come ingrediente che come accompagnamento. Robusto e vigoroso ben si adatterà ai sapori intensi del porro e del pecorino romano portando in tavola tutto il gusto travolgente della cucina italiana.

Lo staff
Cantina “La Costa”
Villa Enrico
Fara Vicentino (VI)
Annunci

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. dalsantodebora
    Lug 12, 2011 @ 16:40:46

    certo che la composizione rende proprio bene l’ idea Bella foto ,la ricetta è da provare se qualcuno offrisse qualche bottiglia…………..se non altro per l’aiuto .Altrimenti dovrai pagare il servizio ………

    Rispondi

    • Cantina La Costa
      Lug 13, 2011 @ 10:19:43

      Debora…
      Qui la cucina è sempre aperta e la Cantina e la Barricaia, con il suo fresco naturale, sono una meraviglia da visitare in questi giorni di caldo!
      Quando vuoi ti aspetto,

      Rudy

      Rispondi

  2. Calogero Mira
    Lug 13, 2011 @ 00:21:03

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

CANTINA LA COSTA

...ti aspettiamo per una visita a Villa Enrico!

Punto Vendita e Degustazione:
Via Bordalucchi, 3 - Fara Vicentino (VI)
Tel. 0445-397080 (c/o Casa Enrico)
Fax. 0445-398266
P. IVA 03107780243

www.cantinalacosta.com

CERTIFICAZIONE BIOLOGICA

Ente Certificatore: BIOS_S.r.l. - MAROSTICA (Vicenza)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: